venerdì 17 giugno 2011

Esce in autunno un romanzo inedito di José Saramago: Clarabóia

L’annuncio è di Zeferino Coelho, direttore della casa editrice Caminho. Il 18 giugno 2011 ricorre il primo anniversario della scomparsa dello scrittore portoghese.

Il 18 giugno 2011 ricorre il primo anniversario della morte di José Saramago, scrittore, poeta e drammaturgo portoghese, Premio Nobel per la Letteratura nel 1998. In prossimità di questa ricorrenza, Zeferino Coelho, suo editore e amico, ha annunciato la pubblicazione entro l’anno di un romanzo inedito dello scrittore: Clarabóia. Il direttore della casa editrice Caminho ha dato l’annuncio in un’intervista alla Lusa, anticipando alcuni contenuti dell’opera. Il romanzo, completato nel 1953, contiene già alcuni spunti degli argomenti sviluppati da Saramago nelle opere successive. “Tanti i personaggi che danno vita a una trama molto ben articolata e raccontata”, ha dichiarato Coelho. La parola portoghese “clarabóia”, che dà il titolo al romanzo, vuol dire “lucernario”. In questo caso, un’apertura nel tetto, provvista di vetrata, per dare luce alla scala interna dell’edificio, di due o tre piani, che fa da sfondo al racconto di Saramago. Ciascun piano è occupato da una famiglia, e la famiglie sono molto diverse fra loro. Lo scrittore portoghese racconta la storia di ognuna di esse.

Il romanzo, afferma Coelho, “è ricco di significati, molto vario e si legge benissimo. È possibile cogliere, inoltre, alcuni dei temi che José Saramago avrebbe sviluppato più tardi. Uno dei personaggi è, in qualche modo, lo stesso Saramago, che si dibatte con i suoi problemi e, in particolare, con un problema che non ha mai risolto, quello dell’ottimismo e del pessimismo: se l’umanità è ricuperabile oppure no, e quale atteggiamento deve assumere ciascuno di noi. Sentirci responsabili per quello che succede nel mondo e intervenire, o pensare che non abbiamo nulla a che vedere con ciò e astenerci da qualsiasi intervento nella società”. Questo tema, molto caro a Saramago, “è già presente in questo libro – continua l’editore portoghese – ed è il nucleo centrale della definizione degli altri personaggi dell’opera, nonostante il romanzo sia stilisticamente molto diverso dagli altri, a partire da Levantado do Chão”.

L’annuncio di Zeferino Coelho ha già suscitato una grande curiosità, e l’opera inedita di Saramago si prefigura già come l’ennesimo successo editoriale di uno dei più significativi scrittori del nostro tempo.

Ringraziamo per questa nota la nostra amiga Paula,
che collabora da Lisbona con l'Associazione Culturale Luís de Camões.
Domenico Condito

Una rosa per Saramago

2 commenti:

acácia rubra ha detto...

Ando tão a correr, tão sem tempo que não dá quase para me manter informada.

Como costumo dizer, um dia o mundo acaba e eu nem soube.

Obrigada por esta informação. Vou ainda hoje contactar a FNAC para mo reservarem.

Beijo

Susete Evaristo ha detto...

Caro Amigo
Sempre atento, sempre oportuno com as manifestações de cultura em Portugal.
Só posso em nome dos que ainda o não conhecem, agradecer o amor que tem a esta terra, enviar-lhe o meu abraço e divulgar cada vez mais este seu trabalho em prol da cultura Portuguesa.
Obrigada

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails